Summer School 2018

La SISRI organizza la sua II Summer School dedicata al tema Allargare i confini della ragione: il profilo della persona colta fra specializzazione e interdisciplinarità. La Scuola si terrà dal 30 luglio al 4 agosto 2018, presso l'Hotel Gran Sasso Europa a Prati di Tivo (TE), con arrivo alla sera di domenica 29 luglio e partenza al mattino di domenica 5 agosto.

La Summer School è riservata a giovani studiosi in possesso di diploma di laurea almeno triennale (o equipollente). Consulta l'Annoucement per visualizzare i requisiti di ammissione e le modalità di partecipazione.

Se desideri partecipare usufruendo di una delle 12 borse di studio messe in palio dalla Scuola (vitto, alloggio, iscrizione), scarica  il bando di concorso, compila e invia la richiesta di ammissione.

Se intendi partecipare senza richiedere la borsa di studio, stampa e compila la scheda di iscrizione all'interno dell'Announcement e inviala all'indirizzo info@summerschool.it.

La scadenza per la partecipazione al Bando è fissata per l’8 maggio 2018

La scadenza per la richiesta di iscrizione senza borsa sarà il 31 maggio 2018

Progetto e contenuti della Summer School

La cultura occidentale e il pensiero scientifico in modo particolare, devono buona parte del loro sviluppo alla formulazione di un’idea di razionalità grazie alla quale il linguaggio, la logica e l’esperienza sono divenuti veicoli di comunicazione interpersonale e di progresso conoscitivo. La nascita della filosofia del logos in epoca classica, la fondazione delle università nell’epoca medievale e l’avvio del pensiero critico nell’epoca moderna sono considerate le tappe fondamentali di tale processo. Punto di forza del successo della ragione è stato la sua capacità di comprendersi come ragione aperta e dunque in grado di inglobare, al di là delle ideologie e dei pregiudizi, i nuovi dati dell’esperienza e le nuove prospettive filosofiche recate dal progresso conoscitivo e dal dialogo fra le diverse fonti di sapere.

Sulla capacità della ragione di mantenersi aperta e di allargare i propri confini, non assolutizzando entro un unico metodo la comprensione della realtà, si basano il dialogo interdisciplinare, l’innovazione e la creatività, la possibilità di costruire un’unità del sapere e, per la teologia, la possibilità di porre la ragione in relazione con la fede.

La II Summer School della SISRI si propone di riflettere su tali implicazioni, interrogandosi sui rapporti fra specializzazione e interdisciplinarità, allo scopo di esaminare in cosa consista il profilo di una persona colta, capace di cogliere il valore della propria disciplina nel contesto di tutte le altre.

I corsi programmati affronteranno la tematica secondo l’ambito filosofico (prof. Alberto Peratoner) e quello culturale-comunicativo (prof. Antonio Petagine), per poi procedere ad esaminare come l’allargamento della razionalità possa operare efficacemente in alcune specifiche discipline: fisica, biologia, antropologia e teologia (corso affidato a docenti e ricercatori di diverse discipline).